BOLLATE - LOTT.AT/7

Progetto di lottizzazione per interventi a destinazione residenziale, commerciale e terziaria, con la possibilità della loro realizzazione in successivi lotti funzionali, per un totale di 135.000 mc.

La riqualificazione prevede la trasformazione di uno spazio industriale mediante anche la ricucitura di un pezzo di città.

Il progetto si pone quindi l'obiettivo di ricucire e rifunzionalizzare l'intero comparto verso la città, investendo in modo integrato gli aspetti urbanistici, architettonico e tecnologico, in modo da influire positivamente sulle condizioni socio-economiche dell'insediamento.

La scala urbanistica ha guidato la definizione di nuovi equilibri sia per le organizzazioni spaziali che della mobilità carrabile, ciclabile e pedonale con attenzione alle preesistenze.

La presenza della piazza, quale luogo di incontro pubblico che accoglie destinazioni civili, di culto, commerciali e residenziali, costituisce un unico spazio di vita integrato.

L'equilibrio tra le varie destinazioni prevede anche un ampio polmone verde a ridosso della città costruita.

L’idea che ha guidato la progettazione è stata quelle di costruire un nuovo brano di città che si integrasse con l’esistente, caratterizzato da una forte eterogeneità, elemento fondativo per la città italiana che trova la sua definizione con il susseguirsi e il concatenarsi di stili e tipologie edilizie. Quindi la definizione dei complessi collegati fra loro da percorsi ciclopedonali e nuove strade carrabili integrate alla viabilità esistente con l’obbiettivo di dare a tutti i residenti la possibilità di vivere in un contesto che garantisce un elevato grado di privacy immerso nel verde.

Contemporaneamente, è necessario dal punto di vista tecnologico, individuare una precisa tipologia edilizia che sia, date le vaste dimensioni del comparto, rappresentativa dell’intero complesso, la quale è stata suddivisa in fasi di carattere architettonico, termotecnico ed economico - un progetto sostenibile con sviluppo verticale.

La caratteristica principale urbanistica è la piazza con tutti i collegamenti significativi che qualificano i percorsi.

Lo spazio urbanistico con le sue soste e percorsi “deve essere interessante” come diceva Le Corbusier. Le persone devono spostarsi da una piazza all’altra perché attirati dalle funzioni e attraverso percorsi che inducano a seguirli.

La curiosità, l’interesse, la specificità, deve spingere i frequentatori degli spazi urbanistici ad usare ogni ambito, senza avere sacche depressive.

Nel progetto è stato sottolineato da diverse evidenze pubbliche riconoscibili e collegate da un percorso significante.

Nulla di anonimo, ma ogni spazio con una propria valenza ben riconoscibile. Il concetto di piazza quale luogo di riconoscimento reciproco si sviluppa su diversi punti.

Connessioni limitrofe
Attività commerciali
Aree verdi
Connessione tra le piazze
Implementazione dei percorsi ciclabi
1/2

WHAT

piano di lottizzazione

ambito territoriale 7

WHERE

bollate (mi)

WHEN

2015 - in corso

CONTACT
  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

Ideàs srl

Via Bergamo 12/a - 20135 Milano (Italy)

info@ideas.archi   -   ideas_srl@pec.it

+39  024 538 8307   -   +39  024 538 8306

p.iva 09137750965

© 2020 by Ideàs srl